lunedì 28 settembre 2020
26.09.2011 - Marco Risi

Il digitale Terrestre piccola guida per conoscerlo

Ventimiglia- Al termine della riunione di oggi gli installatori professionisti della città hanno aderito all 'iniziativa della amministrazione di fissare un tariffario per le operazioni legate al passaggio al digitale terrestre previsto nei giorni dal 10-10 a 2-11. Di seguito proponiamo una relazione dettagliata del consigliere Mauro Merlenghi che spiega le varie fasi di questo cambiamento. Hanno partecipato alla riunione Kelif Michael Presidente Regionale Elettricisti ASSOCIAZIONE CONFARTIGIANATO - COCO IVO Presidente Provincilale Installatori CNA - Ditta Modesti - TecnoAntenna di Romagnone Danilo . Coscioli Marco - Ditta Impianti Tecnologici di Coco Ivo

un modello di decoder digitale terrestre

Come già accaduto per la telefonia dove l' avvento della tecnologia digitale ha permesso una serie di servizi, ad esempio internet e telefonia mobile,anche le reti televisive stanno passando ad una modalità di trasmissione piu moderna ed efficente,che sostituirà il vecchio segnale analogico.

Il nuovo segnale digitale,destinato a sostituire al 100% quello analogico tradizionale ,può essere ricevuto tramite differenti modalitàma quella che coinvolge la maggior parte degli utenti è il cosidetto "digitale terrestre" indicato con le sigle Dtt o Dvbt  e che utilizza le antenne della vecchia tv.

Si chiama terrestre perchè utilizza un sistema di ripetitori e antenne sistemati sulla Terra,a differenza per esempio della tv via satellite che riceve il segnale dal cielo.

Perche digitale terrestre ?

Il sistema digitale grazie alla possibilità di utilizzare in modo più razionale le frequenze è più efficiente dal punto di vista dei consumi energetici e dell'inquinamento elettromagnetico. Inoltre il grande vantaggio offerto da questa nuova tecnologia è il moltiplicarsi dei canali e la qualità dell'immagine ed introdurrà la possibilità di trasmettere insieme ai programmi televisivi anche informazioni testuali o grafiche,nonchè applicazioni interattive,cioè la possibilità di interagire con il gestore del servizio.

Cos'è lo Switch off ?

 Si tratta di un termine in lingua inglese che significa"spegnere" ed è riferito allo spegnimento definitivo dei ripetitori di segnali televisivi analogici ed il conseguente trasferimento di tutti i canali sul sistema digitale. Lo switch off avviene zona per zona seguendo un calendario stabilito dal Ministero dello Sviluppo Economico. 

Cosa sta per accadere e quando ?

Il calendario del Ministero prevede che Genova,Savona ed Imperia passino al digitale terrestre dal 10 Ottobre al 2 Novembre 2011. Importante quando sara terminato il passaggio i televisori che non sono dotati di apposito decoder non riceveranno alcun segnale.

Diversamente da altre evoluzioni tecniche che hanno caratterizzato la storia della tv (come il colore o la stereofonia) il passaggio al digitale terrestre non è compatibile, per cui senza l' apposito decoder lo schermo si presenterà senza immagini e suoni.

Cosa fare ?

Tutti i televisori recenti hanno il decoder integrato e non necessitano di apparecchiature aggiuntive,mentre i televisori meno recenti possono ricevere il segnale digitale a condizione che siano collegati ad apposito apparecchio decodificatore. Il primo passaggio è verificare che il proprio apparecchio tv sia dotato di presa scart quindi acquistare un decoder,collegarlo all'antenna e al televisore tramite cavo scart ed eseguire la sintonizzazione del decoder.

ATTENZIONE Se il segnale digitale non è visibile o alcuni canali non sono ricevibili al proprio televisore, dotato di decoder correttamente collegato e configurato, allora occorre rivolgersi ad un installatore professionista per verificare l'impianto.

A chi rivolgersi per la manutenzione dell'antenna: Gli installatori professionisti sono quelli iscritti alla Camera di Commercio o iscritti alle Associazioni di categoria, sono altamente qualificati per risolvere tutte le Vostre problematiche.

Importante la sintonizzazione dei canali potrebbe essere ripetuta più volte durante il periodo di passaggio al digitale terrestre 10/10 2/11.

Sono disponibili sul mercato diverse tiologie di decoder a prezzi differenti il valore dipende dalle funzioni disponibili per cui e meglio prima di acquistarlo chiedersi di quale decoder avremo bisogno per le nostre esigenze. Modello zapper consente la visione dei canali tradizionali e quelli gratuiti costano a partire dai 30 euro.Spendendo un po di più un modellocon apposito lettore di smartcard per la visione di programmmi a pagamento. Il prezzo
sale ancora per i modelli interattivi che permettono la visione di immagini in hd

vi sarà un contributo di euro 10 per acquisto di decoder soltanto per i cittadini ultra sessantacinquenni con un reddito sotto i 10.000 euro in regola col pagamento del canone RAI. Presentando il codice fiscale e possibile sapere subito se si ha diritto al contributo.

Si ricorda infine che i vecchi televisori eventualmente sostuiti non dovranno essere dispersi nell' ambiente i negozianti hanno l' obbligo di ritirare l'usato quando si acquista un nuovo apparecchio.

Informazioni pratiche : per consigli o per risolvere eventuali problemi il Ministero dello sviluppo Economico ha istituito un numero verde 800.022.000 gratuito.

Mauro Merlenghi

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo