domenica 26 gennaio 2020
11.01.2013 - REDAZIONE

Vado Ligure: nuovo Coordinatore per la centrale "Tirreno Power"

E’ Gabriella Minervini, direttore generale del Dipartimento Ambiente della Regione Liguria, il coordinatore dell’Osservatorio regionale salute e ambiente sulle attività della centrale Termoelettrica Tirreno Power di Vado Ligure (Savona) costituito alla fine di ottobre.

Lo ha deciso la giunta Burlando, su proposta dell’assessore all’Ambiente Renata Briano, che ha anche preso atto, nel provvedimento delle nomine fatte degli altri enti che fanno parte dell’Osservatorio.

Con la Regione Liguria, cui spetta il coordinamento attraverso il Dipartimento Ambiente e presente nell’Osservatorio anche attraverso il Dipartimento Salute con Paolo Bruzzi, direttore della struttura complessa di epidemiologia clinica dell’Ircss San Martino-Ist, fanno parte del’Osservatorio Mauro Dionisio  dirigente del Ministero della  Salute, Giovanni Marsili, primo ricercatore del dipartimento ambiente e prevenzione dell ’Istituito superiore di Sanità, Marco Correggiari funzionario della  provincia di Savona, Virginio Bettini, docente ambientale dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia

Per il Comune di Quiliano, Fabrizio Bianchi, dirigente ricerca del CNR di Pisa  per quello di Vado Ligure, il direttore scientifico di Arpal- Agenzia regionale per l’Ambiente Liguria Rosa Maria D’Acqui e Maria Paola Briata, direttore struttura complessa igiene e sanità pubblica della  l’Asl 2 Savonese.

L’Osservatorio ha il compito di analizzare e valutare sia i livelli degli inquinanti, sia i dati epidemiologici e sanitari della zona della centrale Tirreno Power e di informare costantemente la popolazione.

Presto l’Osservatorio avrà un proprio sito web, con una web mail per mantenere i contatti con le associazioni e le organizzazioni di categoria.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo